Gamestop, ascesa e caduta della guerra finanziaria dal basso

La vicenda Gamestop ci mostra un nuovo tipo di guerra finanziaria, quella dal basso, con le sue dinamiche di improvvisa ascesa e caduta. Allo stesso tempo è lo stesso caso Gamestop che mostra come si ripetano, anche nella guerra finanziaria dal basso, caratteristiche di volatilità dei prezzi, e dei volumi di contrattazione, non esattamente sconosciute agli analisti di borsa . Ma cominciamo da un caso esemplare di trader dal basso diventato famoso grazie a Gamestop, raccontato dal numero del fine settimana della Handelsblatt. Si tratta di Pablo Batista, cuoco di un ristorante di Manhattan chiuso causa Covid,  che, per stare lontano dalla pandemia, si confina nel proprio appartamento nel Bronx per spendere le proprie giornate su Discord. E qui stiamo parlando di un social network specializzato in servizi per videogiocatori, inizialmente colonizzato soprattutto da utenti di Reddit. Ed è proprio questa sinergia tra Discord e Reddit a permettere a Pablo Batista, mentre gioca, di ricevere un messaggi dedicati alle nuove opportunità di scommessa sui titoli quotati in borsa, Gamestop compreso, in epoca Covid.  Batista decide, convinto dai messaggi, di investire i risparmi sopravvissuti alle necessità della vita in Lockdown ed oggi, su Linkedin non si presenta più come cuoco ma come trader che, nell’anno solare 2020, ha fatto 100.000 dollari di profitti prima di buttarsi nell’avventura Gamestop. Ecco così che il Covid, i social, l’estensione del scommesse di borsa dal basso, le dinamiche predatorie della finanza che sfociano nel conflitto generalizzato, la popolarizzazione degli strumenti Fintech hanno prodotto quelle mutazioni professionali e sociali utili a capire il passaggio tra economia, e lavoro, pre- e post- Covid.

Ma cosa è accaduto, specie se parliamo della vicenda Gamestop?

Prima di tutto la crisi da Covid ha accelerato, ed esteso, le dinamiche di predazione finanziaria dal basso, come l’uso di Robinhood, una app di trading aggressivo per piccoli risparmiatori, sul quale negli Usa sono stati anche riversati i fondi di aiuto emergenza pandemia ricevuti dalle persone che hanno perso il lavoro. Ora che da prima della crisi tramite i social si scambiassero informazioni finanziarie, ed analisi, dal basso è fatto consolidato da molti anni. Fin dal 2008 la controinformazione finanziaria, vedi il fenomeno zerohedge, la sua diffusione del basso e l’estensione del trading di massa hanno visto una crescita piuttosto seria. Durante tutti gli anni ’10, con la crescita impetuosa degli strumenti Fintech, tecnologie di uso di massa dei prodotti finanziari, l’onda d’urto della finanza collettiva negli Usa, e non solo, si è rafforzata. Con Gamestop, se vogliamo usare uno slogan, questa onda d’urto ha preso coscienza. A questo punto i fatti sono noti: il titolo in borsa di Gamestop stava colando a picco, sia per la crescita delle vendite online di videogiochi che causa Covid, e i grandi hedge fund avevano scommesso sulla sua esplosione. Accade che da Reddit partono visione e contrordine: è possibile fare soldi dal basso scommettendo sulla crescita finanziaria del titolo Gamestop contrastando, allo stesso tempo anche i grandi hedge fund che aspettavano solo di guadagnare dalla fine del titolo Gamestop. A questa intuizione di Reddit (o, meglio della sua pagina WallStreetBets)  aderiscono nei momenti più forti del rialzo del titolo Gamestop, completamente inaspettato,  prima tre poi sette milioni di piccoli e piccolissimi risparmiatori incoraggiati a farlo via Twitter da Elon Musk interessato, evidentemente, a alimentare la volatilità che è ossigeno per la predazione finanziaria. Ecco così che si è aperto un conflitto finanziario serio tra la predazione dal basso dei valori finanziari, via Reddit, e quella dall’alto, i grandi hedge fund: i primi si sono posizionati per alimentare il guadagno al rialzo i secondi al ribasso evidenziando così una guerra finanziaria, sullo stesso terreno, che diviene così palese. Autorità di controllo e app, compresa la stessa Robinhood,  hanno provato a fermare l’ondata rialzista partita da Reddit. Poi, come accade in ogni conflitto finanziario che produce sia valore che la sua distruzione nello scontro tra entità posizionate in modo diverso nel mercato, i fuochi si spengono. Per capirlo basta vedere le dimensioni, e la velocità, del balzo e del crollo del titolo Gamestop in poco tempo rappresentati in questo grafico.

Gamestop, ascesa e caduta della guerra finanziaria dal basso 2

Comunque, niente di stupefacente considerate anche le numerose repentine ascese e discese sia dei titoli soggetti a questo genere di conflitti che di nuovi beni rifugio come i bitcoin: si tratta sempre di volatilità e conflitto finanziario tra strategie diverse (rialzo e ribasso per citare quelle elementari) in questa dimensione. La differenza oggi la fa la tipologia di conflitto finanziario: basso vs. alto. Non c’è poi da stupirsi che lo stesso Elon Musk si sia messo nella scia di una nuova repentina ascesa dei bitcoin (che hanno toccato 44.000 dollari a 1 al momento in cui si scrive): sia la possibile rottura dell’egemonia dei grandi hedge fund nella guerra finanziaria che quella, più in prospettiva ma altrettanto possibile, della criptomoneta come valuta di riserva per stati sovrani aprono a nuove strategie di finanziamento per chi, come il CEO di Tesla, ha continuo bisogno di attirare capitali, come un’idrovora che aspira acqua, proprio a causa dell’alta capitalizzazione dei propri asset.

Tornando a Gamestop in questa storia c’è anche molto delle figure e delle aggregazioni sociali digitali di questi ultimi tempi: i videogiocatori, rete sociale potente ed influente nella scelta degli stili di comportamento ben oltre la sfera videoludica, la comunità generalista (Reddit) e la sua specializzazione nel trading di massa tramite la pagina WallStreetBets proprio su Reddit. Del resto è proprio il gioco, fenomeno sociale globalmente stabilizzatosi attraverso miriadi di reti tecnologiche di ogni tipo e cultura, non solo ad essere quello che sappiamo (una dimensione antropologicamente costitutiva di ogni società quanto in costante mutazione) ma anche quello che non sappiamo: un connettore non solo di pratiche sociali non ludiche ma anche economiche e legate all’aggregazione per la predazione finanziaria dal basso. Mutazioni sociali, crisi, innovazione tecnologica sia nel gioco che nella circolazione del denaro, necessità di riposizionamento di tutti i Pablo Batista di questo mondo,  nuove combinazioni nel comunicare – sono alla radice di fenomeni come GameStop nei quali milioni di persone vogliono fare quello che fanno i grandi fondi speculativi: il big shot, il colpo grosso attraverso il big short, la grande scommessa. Ne emerge tutta una micro- e una macrofisica della predazione finanziaria che è mossa da logiche differenti, conflittuali tra loro (dalla riappropriazione all’accumulazione infinita) già evidente negli anni ’10 e destinata ad incidere nelle nostre società per tutti gli anni ’20 almeno.

Il Wall Street Journal guardando questo fenomeno si è preoccupato prima di tutto di lanciare l’allarme legando il fenomeno Gamestop non solo ai Bitcoin, come ha fatto Musk, ma anche a Qanon nel rischio “dell’anarchia della folla” la cui onda d’urto precipita sui mercati. Ma è una questione, si direbbe in un’altra lingua, di scelte politiche nei criteri di analisi visto che l’autonomia e la forza centrifuga dei mercati finanziari, quelli “veri”, rispetto alle autorità di regolazione è una delle condizioni della loro accumulazione di ricchezza. Solo che quando questa dinamica viene praticata dal basso è meglio agitare lo spettro dello sciamano. Intendiamoci, la sovrapposizione tra Qanon e WallstreetBets esiste ma, con la pagina di Reddit le sovrapposizioni con i fenomeni sociali egemoni nelle mutazioni di questi anni sono molto più ampie dei quelle dei fan dello sciamano: al WSJ interessa solo aiutare gli hedge fund e porre un freno all’anarchia, quella dal basso s’intende.

Poi, curiosamente, ma non troppo, è proprio Robinhood, la app di grande tendenza per la predazione dal basso dei mesi scorsi, ad aver sbarrato, ai propri clienti, la strada all’investimento su Gamestop. Il tentativo è chiaro: va bene incoraggiare, con strumenti FinTech semplificati, la speculazione dal basso, e in grandi numeri, mentre ciò che non va bene è la speculazione dal basso che usa propri strumenti, propri canali e proprie strategie. In questa differenza tra hedge e Reddit si è aperta una vera e propria guerra finanziaria. La rivolta degli yeomen della finanza digitale, dopo essere calata come da grafico, verrà presto soffocata? Vedremo, quella originaria, gli yeomen come piccoli proprietari di terra inglesi del ‘600, provocò comunque ondate di enormi mutazioni in Inghilterra e nel mondo.

Va anche detta una cosa: la popolarizzazione della finanza non è fenomeno di oggi ma, se guardiamo alla storia dei bucket shop (sale scommesse di borsa per tutti estese negli Usa ma anche in Europa) si tratta di un fenomeno sociale esteso che prende forma negli anni ’10 del secolo scorso che torna (alla grande) sulla scena dagli anni ’80 inseguendo le mutazioni della società e che oggi si mostra non più nella forma del “parco buoi da tosare” (l’espressione che gli operatori di borsa hanno usato a lungo per i piccoli investitori) ma assume anche quella della guerra finanziaria dal basso.

Chi conosce la lettura della società da parte degli analisti di borsa, dei premi Nobel, della poderosa anzi, ciclopica produzione di algoritmi che tentano sia di predire che di normale i comportamenti sociali dal basso nel momento dell’investimento sa che si tratterebbe, se durasse, di una grande mutazione. Passare da una concezione del comportamento di massa come parco buoi che si eccita o impazzisce – sulla quale si basano anche analisi di estremo interesse non solo finanziario ma anche antropologico come quelle di Hyman Minsky e indici sofisticati sull’andamento delle bolle nel mercato immobiliare come quelle del premio Nobel Shiller – ad una dove il parco buoi si struttura e va alla guerra finanziaria sarebbe davvero, se dura, indice di una profonda mutazione antropologica delle nostre società e dei comportamenti complessivi della dimensione del comando del nostro mondo: quella finanziaria.

Gamestop è quindi un terreno mobile, magari destinato a scomparire grazie alle evoluzioni della finanza, ma strategico dal quale osservare quelle mutazioni professionali e sociali utili a capire il passaggio tra economia, e lavoro, pre- e post- Covid, come ci insegna il caso di Pablo Batista, ma anche utile a capire come queste mutazioni si intreccino con il nuovo livello, tecnologico, di popolarizzazione della finanza che sfocia anche in guerra finanziaria dal basso.  Chi vuol fare politica di base, senza impazzire a causa di mutazioni che del “basso” ad un certo punto sembrano possedere solo il lato più perverso, ha molto da analizzare; chi è in grado invece di entrare in questi fenomeni senza farsi male, o farsi trascinare via da una corrente oscura, in qualche modo è in grado di preparare il futuro, e l’alternativa, ad una società che appare a molti incomprensibile, perversa e polimorfa.

 

per Codice Rosso, nlp

Print Friendly, PDF & Email
Copy link
Powered by Social Snap

In questo sito usiamo cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire al sito di funzionare correttamente e per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .

Privacy policyCookie policy.