Il cross di Morganella e altre delizie. Intervista al nostro mister

Se vogliamo un fermo immagine della stagione del Livorno impossibile non scegliere il clamoroso liscio di Morganella al momento di crossare nel secondo tempo. Il gesto, a suo modo storico, di Morganella è stato accompagnato da un contorno di delizie dei compagni di squadra: un corner corto direttamente finito al difensore avversario, come nei miglior match scapoli-ammogliati, e un tentativo di intercettare il pallone di Braken che, invece, ha intercettato in pieno il povero portiere crotonese. Dall’inizio dell’anno il Livorno continua a produrre situazioni da Mai dire gol senza cambiare veramente di rotta. Altre due partite così e il record della retrocessione a Natale potrà essere toccato. Con questo stato d’animo intervistiamo il nostro mister (redazione)

 

buonasera mister

eh si è una brutta serata come da troppo tempo

la nostra impressione è che il passaggio al 3-5-2 abbia arretrato di 20 metri la squadra senza dargli l’occasione di cogliere la profondità 

si e voglio aggiungere che stiamo giocando con il modulo che vuole Spinelli, purtroppo il presidente è fissato con questo modulo da sempre, specie dai tempi di Mazzarri. Tramezzani si è adeguato a questa visione ma non è facile: un pò per gli interpreti che mancano, e non solo in attacco, ma anche per il modo con il quale il modulo è stato cambiato con giocatori fuori ruolo.

proprio nessun cambiamento?

il cambiamento si è visto ma in peggio, non solo sotto l’aspetto dei 20 metri di arretramento del baricentro della squadra ma anche da quello delle idee, della capacità di proporre gioco. Mentre nelle scorse giornate qualche trama di gioco si vedeva, a tratti il Livorno era persino in grado di imporsi, oggi vediamo un calcio attendista senza saper mordere in avanti, inventare, variare situazioni.

e sull’apparizione di giocatori ormai dimenticati come Morelli?

vedere in campo gente che non gioca da da mesi fa anche pensare che qualche altro giocatore sia stato, almeno sulla parola, venduto per il mercato di gennaio

si può fare qualcosa di serio a gennaio?

l’importante che è non vengano presi giocatori che hanno bisogno di settimane per entrare in forma o, peggio, in campo.

 

a cura della redazione di Codice Rosso

 

 

 

 

Copy link
Powered by Social Snap

In questo sito usiamo cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire al sito di funzionare correttamente e per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .

Privacy policyCookie policy.