Ohi… per il Covid… Lui c’ha levato anche la Guardia Medica

La nostra USL sul suo sito web definisce la guardia medica con le seguenti parole:“Il servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica) è finalizzato a fornire assistenza medica di primo livello a tutta la popolazione, in situazioni che presentano caratteristiche di non differibilità, ovvero quando il paziente non può attendere il rientro in servizio del medico curante senza danno o rischio per la propria salute (ore notturne o nei giorni festivi o prefestivi)”.
Purtroppo da palazzo Panciatichi (FI) ci arrivano brutte notizie che depotenziano la guardia medica. Dal primo dicembre l’ordinanza n°107 del 11/11/2020 del nuovo principe della Toscana stabilisce la fine del servizio di guardia medica notturna dalle 24 alle 8 di mattina (al suo posto sarà attivo un servizio telefonico dove risponderà un medico).La genialata è stata partorita dopo una notte molto agitata, sembra a causa di un’indigestione di cacciucco, mangiato da ingordo a Livorno. La ragione di questa scelta, che è la più grossa stupidata sulla sanità della nostra regione, è quella di poter rinforzare gli striminziti organici che vanno a caccia dei positivi e per fare tamponi nei drive in. Sempre da spillaccherate di corte sembra che nonostante Lui si sia accorto d’averla fatta grossa per far il guappo ha mantenuto il punto. Cosi sembra che le trecento guardie mediche della nostra regione di fatto potrebbero essere dimezzate, così come il loro servizio sul territorio. Pertanto occhio a chi s’ammala dopo le 24. Ma c’è anche un’altra ragione della guappata. Siccome i ministro della sanità ha dato il cartellino rosso alla Toscana per i numerosi falli compiuti nel tracciamento e per i tempi biblici dei tamponi, si spera così di poter recuperare in zona cesarini per riuscire a portare la Toscana, un po’ prima di Natale, almeno all’arancione recuperando positivi e tamponi. Che delusione per chi l’ha votato convinto che fosse un genio della politica e un compagno doc adatto a fermare le destre. D’altra parte non c’è mai una gioia per la sanità della Toscana.

{D@ttero}

Purtroppo al di là delle ruzze e della satira leggere con attenzione il PDF del Link.
Vedi il seguente Link

Immagine:https://www.pexels.com/it-it/foto/animale-di-peluche-cerotto-dolore-dottore-42230/

Print Friendly, PDF & Email
Copy link

In questo sito usiamo cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire al sito di funzionare correttamente e per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .

Privacy policyCookie policy.